Notizie Meteo

Valle del Crati infernale: superati i 41°!

Come previsto è stato appena toccato (giusto pochi minuti fa, intorno alle ore 13:30 di oggi lunedì 24 luglio 2017), il clou di quest'ondata di aria calda subtropicale continentale.

Colpita molto duramente soprattutto la valle del Crati, probabilmente oltre che per la pesante isoterma di +24° a 850 hPa (circa 1520 m slm) anche a causa di venti da ovest che, incontrando i monti della catena costiera cosentina, hanno assunto una traiettoria "a caduta" (verso valle) la quale, come noto, a causa del fenomeno di "compressione adiabatica secca" provoca un veloce surriscaldamento con un tasso di 1° circa ogni 100 m.

Tale fenomeno, non raro nella valle del Crati con i suddetti venti occidentali (ma capita sovente anche sui versanti ionici reggini e catanzaresi con i venti di caduta dalle Serre vibonesi), ha provocato il superamento in molti punti dei fatidici 40°, come da mappa riportata nella figura di copertina che invitiamo a cliccare per ingrandire.

In particolare sono stati toccati i seguenti valori massimi:

Torano (CS) fraz. Scalo a 97 m slm –> 41,2° (stazione della rete Arpacal);

Rende (CS) fraz. Santa Chiara a 181 m slm –> 41,2° (stazione della rete di meteoincalabria.com); 

– Cosenza S (CS) piazza Riforma a 240 m slm –> 40,8° (stazione della rete di meteoincalabria.com); 

– Dipignano (CS) fraz. Laurignano a 350 m slm –> 40,8° (stazione della rete di meteoincalabria.com); 

– Luzzi (CS) fraz. Cavoni a 125 m slm –> 40,7° (stazione della rete di meteoincalabria.com); 

– Cosenza 118 (CS) a 301 m slm –> 40,1° (stazione della rete Arpacal);

– Rende N (CS) fraz. Cancello Magdaloni a 173 m slm –> 39,8° (stazione della rete di meteoincalabria.com).

 

Come si vede anche oggi il record del caldo spetta all'infernale frazione Scalo del comune di Torano (CS) in prossimità dello svincolo autostradale omonimo!

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button