Notizie Meteo

Si prepara un’altra notte molto fredda nelle vallate

La presenza dell'anticiclone delle Azzorre sul Mediterraneo centrale garantisce cieli sereni su tutta la regione e ventilazione debole, o addirittura calma, specie durante le ore notturne, nelle vallate interne.

Tali condizioni favoriscono il fenomeno dell'inversione termica da irraggiamento notturno: ovvero, la temperatura scendendo di quota diminuisce anzichè aumentare.

Ma da cosa è determinato tutto ciò?

E' noto un pò a tutti che la temperatura, in condizioni cosiddette "adibatiche sature", diminuisce di circa 0.6°C ogni 100 metri d'altitudine. Questo poichè l'atmosfera è riscaldata dal calore immagazzinato e irradiato dal suolo terreste.

Di notte, però, le condizioni meteo sopra citate permettono un forte irraggiamento notturno così il suolo perde velocemente calore, raffreddandosi notevolmente. Si crea quindi una sacca di aria fredda a contatto col terreno che, data l'assenza di vento che permetterebbe rimescolamenti della colonna d'aria, rimane ben ancora allo stesso data la sua pesantezza; sui versanti delle vallate tale aria inizia a scivolare verso il basso, dando così origine alla cosiddetta "catabasi", accumulandosi al fondo e creando una vera e propria pozza fredda (cold pool): così le località di pianura o di vallate interne si ritrovano, di notte o al primo mattino, con temperature ben inferiori rispetto a località poste su pendii a quote decisamente superiori.

Proprio quello che sta accadendo anche questa sera:

Torano Scalo(CS) 100m 1.5°C
Cosenza 245m 2.1°C
Carolei(CS) 640m 3.0°C

Lamezia Terme(CZ) 150m 5.5°C
Catanzaro 470m 6.7°C

Rosano(RC) 67m 2.5°C
Mileto(VV) 365m 5.0°C

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button