Notizie Meteo

Scirocco con raffiche fino a 100 km/h. Un morto in provincia di Reggio Calabria. In tarda serata vento in attenuazione.

Come da noi previsto nell'articolo di ieri, la Calabria è stata investita da un intenso scirocco che sta provocando danni e, purtroppo, anche morti.

Ma partiamo con ordine: dalle ore 11:00 circa di stamane, lo scirocco ha iniziato a soffiare con grande intensità.

A Cosenza, città che per la sua posizione incassata in una valle non è abituata a registrare ventilazione sostenuta, il vento ha registrato raffiche istantanee con punte 99,8 km/h alle 13,25 alla nostra stazione di Cosenza Ovest.

Il vento sta provocando molti danni: distrutta una delle colonne dell'opera di Sosno sul Mab di Corso Mazzini (vedi foto 1 dal profilo FB di Andrea Albano), ha scoperchiato il tetto del palazzo della Prefettura (vedi foto 2 dal web), ha sradicato alberi su Via degli Stadi (vedi foto 3 e 4) e a Rende (vedi foto 5).

Dramma consumato a Reggio Calabria dove a Candidoni nella piana di Gioia Tauro (zona che nel nostro articolo di ieri avevamo attenzionato con particolare evidenza a causa dei venti di caduta dall'Aspromonte), un agricoltore di 51 anni è morto a causa di un albero abbatutosi sulla sua auto.

In particolare nella città di Reggio Calabria (vedi foto 6 di Pietro Antonio Pannuti dal web), il meteorologo Danieli Ingemi, dal gruppo Fb "Appassionati di meteorologia", indica una raffica massima istantanea addirittura di 116 km/h.

Aliscafi per Messina momentaneamente fermi.

Situazione molto delicata: raccomandiamo estrema prudenza!!!!

Si ricorda che l'intensità dello scirocco è previsto in lenta diminuzione nel corso della serata anche se rimarrano ancora forti su area dello Stretto, Sila e crotonese almeno sino alle prime ore della notte tra domenica e lunedì.

Ribadiamo inoltre prudenza per mareggiate in corso sullo Ionio reggino, catanzarese e crotonese.

 

foto 1 

 

foto 2

foto 3

 

foto 4

 

foto 5

 

foto 6

 

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button