Notizie Meteo

Marzo 2017: ancora mite, ancora secco!

ECCOCI NUOVAMENTE CON I NOSTRI RESOCONTI CLIMATICI DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA CALABRESI…

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Multirischi della Calabria, analizziamo, pertanto, l’andamento climatico del mese di MARZO 2017.

1. INIZIAMO CON L’ANALIZZARE L’ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE…  

…fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Città Temp. Minima Temp. Media Temp. Massima
Cosenza +5,2° +11,7° +18,6°
Crotone +10,2° +13,8° +17,1°
Catanzaro +9,2° +12,2° +16,1°
Vibo Valentia +7,8° +10,8° +14,7°
Reggio Calabria (*) +11,9° +14,4° +17,5°

(*) manca il dato del 16 marzo

 

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (13,4° di differenza tra le medie delle massime e delle minime).

Le città con la più bassa escursione termica, invece, è risultata Reggio Calabria (soli 5,6° di differenza tra le medie di minime e massime).

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta del mese è stata di 24,2° registrata il 23 marzo a Cosenza. La minima assoluta è stata di +0,7° a Cosenza il 14 marzo (per vedere le massime e minime assolute di marzo 2017 per ogni capoluogo si veda la figura successiva).

1.3 Le città più fredde e calde

Se analizziamo i valori medi abbiamo che: la città capoluogo più calda è risultata Reggio Calabria (+14,4°) seguita da Crotone (+13,8°).

La città più fredda è risultata Vibo Valentia con 10,8°, seguono Cosenza con 11,7° e Catanzaro con 12,2°(per vedere le temperature medie di marzo 2017 per ogni capoluogo vedi figura successiva).

Resoconto del mese di marzo 2017

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per il mese di marzo, vediamo che le temperature medie e le relative anomalie del 2017 sono:

Città Media di marzo

nel periodo 1987-2006

Anomalia termica di marzo 2017
Cosenza +10,4° + 1,3°
Crotone +11,5° + 2,3°
Catanzaro +10,4° + 1,8°
Vibo Valentia (*) +10,2° (*) + 0,6°
Reggio Calabria +13,3° + 1,1° (**)

 

(*) relativa al periodo 2000-2015

(**) manca il dato del 16 marzo 2017

Per vedere su carta le anomalie termiche di marzo 2017 per ogni capoluogo vedi figura successiva).

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE…

…fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Città Pioggia mensile [mm] N° giorni di pioggia

(giorni con pioggia giornaliera  0,2 mm)

Cosenza 40,6 6
Crotone          23,8 5
Catanzaro 28,4 5
Vibo Valentia  46,8 9
Reggio                     Calabria 28,4 5

Dati rappresentati in figura successiva.

Resoconto del mese di marzo 2017

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. successiva):

 

Città Media di precipitazioni

(marzo)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(marzo 2017)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(marzo 2017)

rispetto alla media 

Cosenza 72,4 – 31,8 – 44%
Crotone 53,9 – 30,1 – 56%
Catanzaro 86,1 – 57,7 – 67%
Vibo Valentia 83,4 – 36,6 – 44%
Reggio Calabria 54,4 – 26,1 – 48%

Resoconto del mese di marzo 2017

 

 

2.2 Anomalie di giorni piovosi

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece:

Città Media di giorni piovosi (*)

(marzo)

Anomalia di giorni piovosi (*)

(marzo 2017)

Cosenza 7,2  – 1,2 
Crotone 5,2 – 0,2
Catanzaro 6,9 – 1,9
Vibo Valentia 6,4 + 2,6
Reggio Calabria 6,6 – 1,6

(*) In questa sede si considera “giorno piovoso” quello con pioggia giornaliera  0,2 mm.

 

3. SINTESI CLIMATICA DI MARZO 2017 PER LE CITTA’ CAPOLUOGO CALABRESI

Da un punto di vista TERMOMETRICO mese mite ovunque, con anomalie positive più marcate a Crotone (+2,3°) e Catanzaro (+1,8°), più moderate a Cosenza (+1,3°) e Reggio Calabria (+1,1°), poco pronunciate a Vibo Valentia che si riconferma solo poco sopra le medie del periodo degli anni 1987-2006 (+0,6°).

Da un punto di vista PLUVIOMETRICO mese secco quasi ovunque, con deficit pluviometrici che si sono attestati tra i -44% di Cosenza e Vibo Valentia e i -67% di Catanzaro (passando per i -48% di Reggio Calabria e i -56% di Crotone).

In definitiva, secondo mese di seguito con temperature sopra media e pesanti deficit pluviometrici, dopo il caldo e secco febbraio 2017 che aveva fatto segnare, comunque, anomalie positive ancora più marcate (si legga l’articolo dell’epoca); un pattern, quindi, persistente caratterizzato dallo stazionamento alle alte latitudini delle perturbazioni atlantiche con timide e rare irruzioni di aria fredda come quella del 7/8 marzo.

Anche i dati di temperatura globali riferite alla parte bassa della troposfera (low level troposphere) basati su osservazioni satellitari allo spettro delle microonde, elaborati dall’Università dell’Alabama in Huntsville (UAH) per il mese di marzo 2017, confermano i calcoli sopra esposti con anomalie positive comprese fra +0,5° e +1,5°.

Resoconto del mese di marzo 2017

I nostri meteo link rapidi:

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button