Notizie Meteo

Resoconto climatico di luglio 2015: caldissimo ovunque con picchi di pioggia nel cosentino

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, analizziamo l'andamento climatico del mese di LUGLIO 2015 nei capoluoghi di provincia calabresi. 

 

INIZIAMO CON L'ANALIZZARE L'ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE  fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Cosenza

media delle temperature minime +19,6° (prima metà del mese 18,5°, seconda metà del mese 20,6°)

media delle temperature massime +34,0° (prima metà del mese 33,1°, seconda metà del mese 34,9°)

temperatura media mensile +26,6° (prima metà del mese 26,0°, seconda metà del mese 27,2°)

Crotone

media delle temperature minime +24,1° (prima metà del mese 22,7°, seconda metà del mese 25,4°)

media delle temperature massime +32,2° (prima metà del mese 31,1°, seconda metà del mese 33,3°)

temperatura media mensile +27,9° (prima metà del mese 26,5°, seconda metà del mese 29,2°)

Catanzaro

media delle temperature minime +23,0° (prima metà del mese 21,9°, seconda metà del mese 24°)

media delle temperature massime +31,3° (prima metà del mese 30,5°, seconda metà del mese 32,1°)

temperatura media mensile +26,8° (prima metà del mese 25,8°, seconda metà del mese 27,7°)

Vibo Valentia

media delle temperature minime +21,0° (prima metà del mese 20°, seconda metà del mese 22°)

media delle temperature massime +28,2° (prima metà del mese 27°, seconda metà del mese 29,3°)

temperatura media mensile +24,5° (prima metà del mese 23,5°, seconda metà del mese 25,4°)

Reggio Calabria

media delle temperature minime +25,3° (prima metà del mese 24,3°, seconda metà del mese 26,3°)

media delle temperature massime +31,9° (prima metà del mese 31,1°, seconda metà del mese 32,6°)

temperatura media mensile +28,1° (prima metà del mese 27,1°, seconda metà del mese 29°)

 

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (ben 14,4° di differenza tra le medie delle massime e delle minime), che mostra sia la media dei valori minimi più bassa (+19,6°) sia quella dei valori massimi più alta (+34,0°): cioè notti fresche e giornate molto calde, confermando le sue caratteristiche di città dal clima simil-continentale, poco influenzata dalla presenza dei mari e poco ventilata a causa della sua topografia a conca molto incassata che "estremizza" le escursioni termiche.

La massima assoluta del mese, in Calabria, è stata di 39,0° il 31 luglio ed è stata registrata a Reggio Calabria; la minima assoluta di 13,9° l'1 luglio registrata nella città di Cosenza (per vedere le massime assolute di luglio 2015 per ogni capoluogo vedi fig.1).

La città con la più bassa escursione termica, invece, è risultata Reggio Calabria (soli 6,6° di differenza tra le medie di minime e massime) e Vibo valentia con 7,2°: evidente risulta in queste zone l'azione mitigatrice del mare che, da grande polmone termico qual è, lima le differenze termiche tra giorno e notte.

Se analizziamo i valori medi, invece, le cose cambiano: la città capoluogo più calda è risultata Reggio Calabria (+28,1°) seguita a ruota da Crotone (+27,9°) (per vedere le temperature medie di luglio 2015 per ogni capoluogo vedi fig.2).

La città più "fredda" è risultata invece Vibo Valentia (grazie anche alla sua posizione collinare, a quota 498 m slm) con una temperatura media mensile di 24,5°, seguita da Cosenza (26,6°) e Catanzaro (26,8°).

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per il mese luglio, vediamo che:

Cosenza ha una media di 25,1°, quindi luglio 2015 è stato complessivamente più caldo di +1,5°

Crotone ha una media di 26,2°, quindi luglio 2015 è stato complessivamente più caldo di +1,7°

Catanzaro ha una media di 24,6°, quindi luglio 2015 è stato complessivamente più caldo di +2,2°

Reggio Calabria ha una media di 26,9°, quindi luglio 2015 è stato complessivamente più caldo di +1,2°

Nulla purtroppo si può dire per Vibo Valentia le cui osservazioni in telecontrollo sono incominciate solo intorno al 2000, quindi un campione di dati troppo poco significativo. (per vedere su carta le anomalie termiche di luglio 2015 per ogni capoluogo vedi fig.3).

 

Evidente, in ogni caso, risulta l'azione eccezionale, a dire il vero per durata più che per intensità, dell'anticiclone subtropicale africano che nella seconda metà di luglio ha fatto schizzare in alto le colonnine di mercurio, facendo raggiungere medie elevatissime.

In particolare si ha che luglio 2015 è risultato essere, dal 1987 ad oggi:

per Cosenza il terzo mese di luglio più caldo (dopo quelli del 1987 e del 1998 con una media di 26,8° – n.b. manca il dato del 1988, luglio notoriamente infuocato);

per Crotone il secondo mese di luglio più caldo (dopo quello del 2012 con una media di 28,1°,  a pari merito col 2003 a 27,9°);

per Catanzaro è stato il mese di luglio più caldo (seguono a ruota il 1988 e il 2003 con 26,5° e il 2012 con 26,2°);

per Reggio Calabria è stato il terzo mese di luglio più caldo (dopo quelli del 2003 con 28,4° e del 1988 con una media di 28,3°);

FIGURA 1

 

FIGURA 2

 

FIGURA 3

 

ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Cosenza

pioggia mensile caduta:  63,8 mm

numero di giorni con pioggia: 3

Crotone

pioggia mensile caduta:  0,6 mm

numero di giorni con pioggia: 1

Catanzaro

pioggia mensile caduta:  0 mm

numero di giorni con pioggia: 0

Vibo Valentia

pioggia mensile caduta:  3 mm

numero di giorni con pioggia: 2

Reggio Calabria

pioggia mensile caduta:  17,2 mm

numero di giorni con pioggia: 1

Come si vede notevole appare il quantitativo di pioggia cumulato nella città di Cosenza, con ben 63,8 mm scaricati in occasione del break instabile del 22-24 luglio quando si verificarono, nelle fasce pomeridiane di ciascuno di questi giorni, temporali di calore molto intensi (il primo, del 22 luglio 2015, scaricò in una sola occasione, ben 39 mm con forti raffiche di vento: si consideri che le nostre stazioni di Cosenza S e Cosenza W hanno registrato raffiche anche superiori agli 80 km/h). Piuttosto secchi gli altri capoluoghi provinciali, con esclusione di Reggio Calabria attestato sui 17,2 mm scaricati il 23 luglio (vedi fig.4)

E' da dire comunque che anche le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia), come si può immaginare, siano molto basse:

Cosenza ha una media di 17,5 mm con 2 giorni di pioggia

Crotone ha una media di 15,3 mm con 1,5 giorni di pioggia

Catanzaro ha una media di 25,8 mm con 3 giorni di pioggia

Vibo Valentia ha una media di 39,7 mm (tale valore è alto in quanto influenzato dall'incredibile pioggia del 3 luglio 2006 che ha scaricato in un giorno 202,6 mm, altrimenti la media sarebbe di 26,2 mm) con 2 giorni di pioggia.

Reggio Calabria ha una media di 7,5 mm con 1,3 giorni di pioggia.

Quindi, luglio 2015 estremamente secco per Catanzaro, Vibo Valentia e Crotone. Molto piovoso per Cosenza e Reggio Calabria (vedi le anomalie in figura 5). Addirittura per Cosenza si tratta del luglio più piovoso degli ultimi 56 anni, visto che per trovare un valore più alto bisogna risalire al luglio del 1959 con 82,6 mm.

FIGURA 4

 

FIGURA 5

 

SINTESI CLIMATICA DI LUGLIO 2015 PER LE CITTA' CAPOLUOGO CALABRESI

Mese SOPRA MEDIA TERMOMETRICA OVUNQUE con anomalie che vanno dai +1,2° di Reggio Calabria ai +2,2° di Catanzaro.

Un mese quindi caldissimo, addirittura, negli ultimi 28 anni, il più caldo a Catanzaro, il secondo più caldo a Crotone,  il terzo più caldo a Cosenza e Reggio Calabria.

Da un punto di vista PLUVIOMETRICO si registra un mese decisamente secco a Crotone, Catanzaro e Vibo Valentia. Piovoso poco più della norma a Reggio Calabria, molto piovoso a Cosenza (luglio più piovoso degli ultimi 56 anni), sebbene tali abbondanti piogge si siano scaricate in solo 3 episodi temporaleschi.

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button