In EvidenzaMeteoliveNotizie MeteoPrevisioni Meteo

Resoconto climatico di febbraio 2020 in Calabria: ancora un mese molto mite e secco

RIECCO NUOVAMENTE I NOSTRI RESOCONTI CLIMATICI DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA CALABRESI…

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Multirischi della Calabria, analizziamo, pertanto, l’andamento climatico del mese di FEBBRAIO 2020.

 

1. INIZIAMO CON ANALIZZARE L’ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE…  

…fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Città Temp. Minima Temp. Media Temp. Massima
Cosenza +4,0° +9,8° +16,0°
Crotone (*) +8,5° +12,4° +16,0°
Catanzaro +8,2° +10,8° +14,3°
Vibo Valentia +6,5° +9,3° +12,6°
Reggio Calabria +11° +13,6° +16,5°

 

(*) mancano i dati di temperatura del 21, 22, 23, 25, 26, 27, 28, 29 febbraio

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (12° di differenza tra le medie delle massime e delle minime) che presenta, come usuale, la media minime più bassa +4,0° confermando le sue caratteristiche continentali.

La città con la più bassa escursione termica, invece, è risultata Reggio Calabria (soli 5,5° di differenza tra le medie di minime e massime).

Le città con la più alta media delle massime, sono risultate Crotone e Cosenza con +16° e Reggio Calabria con +16,5°.

Si ricorda però che, per la città di Crotone, mancano i dati di temperatura del 21, 22, 23, 25, 26, 27, 28, 29 febbraio 2020.

 

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta del mese è stata di +23° registrata il 4 febbraio a Reggio Calabria; notevole anche il +22,2° di Cosenza del 25 febbraio. La minima assoluta è stata di -2,6° a Cosenza il 7 febbraio (per vedere le massime e minime assolute di febbraio 2020 per ogni capoluogo si veda la figura successiva): quindi anche in febbraio, come in dicembre e gennaio, la città bruzia è stata l’unico capoluogo a scendere sotto lo zero (per 5 volte).

MAPPA TEMPERATURE ESTREME CALABRIA febbraio 2020

Si ricorda che, per la città di Crotone, mancano i dati di temperatura del 21, 22, 23, 25, 26, 27, 28, 29 febbraio 2020.

 

1.3 Le città più fredde e calde

Se analizziamo i valori medi abbiamo che: le città capoluogo più calde sono risultate Reggio Calabria (+13,6°) e Crotone (+12,4°).

La città più fredda è risultata Vibo Valentia con +9,3° seguita da Cosenza con +9,8° (per vedere le temperature medie di febbraio 2020 per ogni capoluogo vedi figura successiva). 

MAPPA TEMPERATURE MEDIE CALABRIA FEBBRAIO 2020

Si ricorda che, per la città di Crotone, mancano i dati di temperatura del 21, 22, 23, 25, 26, 27, 28, 29 febbraio 2020.

 

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per il mese di FEBBRAIO, vediamo che le temperature medie e le relative anomalie del 2020 sono:

Città Media di febbraio

nel periodo 1987-2006

Anomalia termica di febbraio 2020
Cosenza +7,9° + 1,9°
Crotone +9,9° + 2,5° (**)
Catanzaro +8,7° + 2,1°
Vibo Valentia (*) +7,8° + 1,5°
Reggio Calabria +12° + 1,6°

 

(*) relativa al periodo 2000-2015

(**) per la città di Crotone, mancano i dati di temperatura del 21, 22, 23, 25, 26, 27, 28, 29 febbraio 2020.

Per vedere su carta le anomalie termiche di febbraio 2020 per ogni capoluogo vedi figura successiva).

MAPPA ANOMALIE TEMPERATURE CALABRIA FEBBRAIO 2020

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE…

…fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Città Pioggia mensile [mm] N° giorni di pioggia

(giorni con pioggia giornaliera  0,2 mm)

Cosenza 39 9
Crotone          3,4 3
Catanzaro 59 7
Vibo Valentia  21 10
Reggio                     Calabria 6 4

Dati rappresentati in figura successiva.

MAPPA PIOGGE CALABRIA FEBBRAIO 2020

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. successiva):

Città Media di precipitazioni

(febbraio)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(febbraio 2020)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(febbraio 2020)

rispetto alla media 

Cosenza 83,2 – 44,2 – 53%
Crotone 50,7 – 47,3 – 93%
Catanzaro 90,7 – 31,7 – 35%
Vibo Valentia 86,2 – 65.2 – 76%
Reggio Calabria 50,5 – 44,5 – 88%

 

MAPPA ANOMALIE PIOGGE CALABRIA FEBBRAIO 2020

 

3. SINTESI CLIMATICA DI FEBBRAIO 2020 PER LE CITTA’ CAPOLUOGO CALABRESI

Da un punto di vista TERMOMETRICO febbraio 2020 è stato un mese molto mite, con temperature oltre le medie soprattutto su Crotone che ha registrato un’anomalia di quasi +2,5°. Notevoli le anomalie positive di Catanzaro e Cosenza (+2,1° e + 1,9° rispettivamente), mentre degne di nota sono anche Vibo V. e Reggio Calabria con anomalie di +1,5° e +1,6° rispettivamente. 

Da segnalare, in particolare alcune medie delle temperature massime: Cosenza, ad esempio, a fronte di una media delle massime di +12,9°, ha fatto segnare in questo febbraio 2020, una media di +16°, quindi ben 3,1° in più del valore “normale”; Catanzaro a fronte di una media massime di +11,7° ha fatto segnare +14,3°, ben 2,6° in più del valore medio.

Da notare come, per quanto riguarda le temperature medie, comunque febbraio 2020 non sia stato certo da caldo record: molti altri mesi di febbraio del passato sono stati più caldi di questo.

Ad esempio per Cosenza si ricordano il “caldissimo” mese di febbraio 2016 con una temperatura media di +11,6°, del 1990 con +11,1° del 2002 e del 2014 con +10,4° per rimanere agli anni recenti, mentre se si vuole andare nel passato remoto si ricorda il febbraio 1958 con +12,3°.

A Crotone mesi di febbraio ancor più caldi si verificarono sempre nel 2016 con +14°, nel 2014 con +13,2°, nel 2007 con +12,7° e nel 2002 con +12,8°. Nel passato sempre il 1958 con +13,5°.

A Catanzaro mesi di febbraio più caldi si registrarono nel 2016 con +12°, nel 2014 con +11,8°, nel 2002 con +11,2° e, per il passato, nel febbraio 1958 con +12,3°.

A Vibo V. mesi di febbraio più caldi furono nel 2016 con +11°, nel 2014 +10,5°, nel 2002 +10,2°, nel 2017 con +9,7° ma anche nel 2007 con +9,5°.

Anche per Reggio Calabria mesi di febbraio più caldi di quello del 2020 si registrarono nel 2016 con +14,5°, nel 1990 con 14,4° e nel 2002 con +14°.

In Calabria continua, quindi, una lunga fase mite: da quando abbiamo ripreso il monitoraggio del clima calabrese (dopo l’interruzione estiva causata dall’aggiornamento del sito), ovvero da settembre 2019, tutti i mesi sono stati molto miti, con anomalie anche notevoli come accaduto nel mese di novembre (clicca qui).

I dati di temperatura globale riferite alla parte bassa della troposfera (low level troposphere), basati su osservazioni satellitari allo spettro delle microonde (progetto Global Temperature Report dell’Università dell’Alabama), mostrano aree più calde di +3,5° per febbraio 2020 sulla Calabria e sull’intero bacino del Mediterraneo: valore davvero eccezionale causato da un regime di AO+ straordinariamente positivo (col suo record di +6,34 del 15 febbraio) che si è tradotto, in soldoni, in un vortice polare eccezionalmente compatto e vorticoso, con invadenza dell’alta pressione sull’Europa centro meridionale.

Si noti come il mese appena trascorso sia stato caldo sull’intero pianeta, con anomalie positive particolarmente forti sulla Siberia con punte addirittura di +4,5°!

GLOBALMENTE questo mese è stato più caldo della media di +0,76°: in particolare il mese di febbraio 2020 si pone come il secondo più caldo febbraio da quando sono iniziate le rilevazioni satellitari (cioè 42 anni fa): il più caldo resta quello del 2016 con +0,86° in occasione di un forte evento di El Nino.

Il riscaldamento globale, quindi, continua imperterrito.

mappa anomalie temperature globali da satellite febbraio 2020

Da un punto di vista PLUVIOMETRICO è stato un mese molto SECCO su tutta la regione, con deficit compresi tra il 35% e il 93%, e Crotone che, addirittura, ha registrato appena 3,4 mm!

Si segnalano alcune curiosità:

  • per Reggio Calabria è stato il terzo mese di febbraio  più secco di tutta la serie storica che parte dal 1917 (anno di inizio delle osservazioni): per trovare dati più bassi bisogna risalire al 1977 con 0,6 mm e al 1920 con 3 mm. Questo risultato segue quello ancor più clamoroso di gennaio 2020, il più secco mese di gennaio di tutta la serie storica;
  • per Crotone dobbiamo risalire al 1966 per trovare un mese di febbraio più secco (all’epoca caddero soli 1,6 mm) così come si segnalano i mesi di febbraio del 1945 e del 1957 con 2,2 mm. Altro risultato notevole dopo quello di gennaio 2020 che fu il secondo mese di gennaio più secco di tutta la serie storica.

www.meteoincalabria.com

I nostri meteo link rapidi:

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button