Notizie Meteo

Notte di maltempo furioso sul reggino: anche un disperso!

Le nostre previsioni di piogge abbondantissime sui versanti ionici sono state ahinoi rispettate.

Dopo la giornata di ieri che ha visto accumuli impressionanti a cavallo tra le serre vibonesi e le pedemontane catanzaresi delle stesse serre (facendo riferimento alla rete di stazioni del Centro Multirischi dell'Arpacal, su tutti spicca il dato di Chiaravalle Centrale (CZ) con ben 364,6 mm (vedi figura 1), ma non scherzano neanche Serra San Bruno (VV) 249 mm, Mongiana (VV) 254,2 mm, Palermiti (CZ) 234,6 mmFabrizia (VV) con 234,4 mm, ma anche Catanzaro città non ha scherzato con i suoi 97,4 mm l'equivalente di quanto avrebbe dovuto piovere in media nell'intero mese di ottobre), stanotte è toccato al basso reggino ionico a ricevere quantià di pioggia impressionanti, come dimostra anche l'immagine Radar della Protezione Civile Nazionale delle ore 4:00, la quale mostra una serie di celle temporalesche in movimento dallo Ionio verso l'entroterra reggino (le "macchiette" in giallo e rosso, colori che indicano alte intensità di pioggia).

Ecco i dati aggiornati alle 10:00 di stamane:

San Luca (RC) 97 mm

Canolo Nuovo (RC) 115 mm

Platì (RC) 112 mm

Bovalino marina (RC) 78 mm

Locri (RC) 55 mm

Ardore Superiore (RC) 131 mm

Sant'Agata del Bianco (RC) 108 mm

Roccaforte del Greco (RC) 101 mm

anche Reggio Calabria ha ricevuto una discreta quantità di pioggia con 43 mm.

Si noti che il maltempo ha sconfinato, seppur con minore intensità, sui versanti tirrenici reggini: a Taurianova (RC) ad esempio sono caduti 47 mm. Tali piogge, seppur ridotte rispetto al versante ionico, sono state capaci di far esondare un torrente che ha travolto un uomo di 43 anni, Salvatore Comandè, che risulta al momento disperso.

Rinnoviamo il nostro invito a prestare prudenza sull'intero reggino con particolare attenzione al versante ionico: per tutta la giornata di oggi sono previste piogge ancora abbondanti, in attesa del miglioramento che dovrebbe avvenire la notte a cavallo tra domenica e lunedì.

 

FIGURA 1

 

FIGURA 2

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button