Notizie Meteo

NEVE in Calabria per giovedì: AGGIORNAMENTI DELL’ULTIM’ORA

L'ingresso dell'aria gelida di origine artico-continentale è ormai imminente!

L'irruzione di tale massa d'aria, porterà, come anticipato, un brusco abbassamento delle temperature su tutta la regione e il ritorno della neve anche a quote molto basse: si consideri che nella notte tra mercoledì 28 e giovedì 29 entreranno, sulla Calabria, isoterme dell'ordine di -7°/-8° alla quota isobarica di 850 hPa (cioè circa 1520 m slm), e di quasi -35° alla quota isobarica di 500 hPa (circa 5440 m slm). Insomma una massa d'aria gelida a tutte le quote, che a contatto con le (relativamente) "calde" superfici marine dell'Adriatico e dello Ionio, si arricchirà di umidità e tenderà a instabilizzarsi, soprattutto quando, spinta dai venti di tramontana/grecale, "incoccerà" contro i monti calabresi provocando, per effetto "stau", precipitazioni. E queste, grazie alle basse temperature presenti, assumeranno carattere nevoso fino a quote davvero molto basse!

La mappa di fig. 1, desunta dal nostro modello ad alta risoluzione WRF-EMM2 by Meteocenter in esclusiva per meteoincalabria.com, mostra le aree che nella giornata di domani, giovedì 29 dicembre, dovrebbero essere interessate da precipitazioni nevose: in primis l'intera Sila (con particolare riferimento alla Sila Greca), il Marchesato crotonese, e l'area del Pollino. Su queste zone la quota neve (cioè la quota dove si vedranno i primi accumuli) sarà intorno ai 2/300 m slm, ma non si può escludere qualche nevicata localmente a quote inferiori. Spolverate possibili anche su presila cosentina, presila catanzarese e zone interne del Savuto.

Inoltre è da segnalare che scenografiche fioccate di nevischio e/o pioggia mista a nevischio potrebbero ammirarsi anche a quote più basse, forse addirittura sino alle coste dello Ionio e del crotonese.

Per quanto riguarda le città più importanti, segnaliamo la possibilità di vedere sporadici fiocchi di neve svolazzanti sospinti dai venti di grecale su Cosenza e Catanzaro (ubicati a ridosso della fascia pedomontana silana). Situazione analoga per Castrovillari (posta, come noto, a ridosso della pedemontana del Pollino).

Rossano e Corigliano, invece, potrebbero essere interessate da nevicate molto leggere sui rispettivi quartieri storici posti in alto verso l'interno, mentre sulle zone marine, come detto in precedenza, al più acqua mista a nevischio.

Infine una nota per Crotone, la quale dovrebbe essere interessata da piovaschi anche se nei momenti clou non si esclude che per brevi intervalli di tempo possano cadere scenografiche fioccate. 

Le altre importanti città calabresi, come Lamezia Terme, Vibo Valentia e Reggio Calabria, invece, posti sottovento all'ingresso dei venti di grecale, non dovrebbero essere interessati da nessun tipo di precipitazione.

fig. 1

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button