Notizie Meteo

Martedì classico freddo da intensa tramontana: leggere nevicate a bassa quota sul cosentino ionico

Come ormai ripetiamo da giorni, martedì 29 novembre la Calabria sarà investita da una irruzione di aria artica (originariamente marittima, poi parzialmente "continentalizzata" scorrendo sui vasti territori dell'Europa centro-orientale) che apporterà un brusco calo delle temperature.

Come si può osservare (in fig. 1) dalla mappa delle temperature alla quota di 1500 m slm previste dal modello WRF-EMM2 by Meteocenter per meteoincalabria.com, consultabile qui, nel momento clou dell'irruzione fredda (ore 14:00 di martedì) sono previsti valori di temperatura invernali: -5° (sempre a 1500 m slm) sui versanti ionici del cosentino, valle del Crati, Sila Grande e crotonese, valore che è quasi 10° al di sotto delle medie del periodo.

L'irruzione di quest'aria molto fredda avverrà mediante il convogliamento di intensi venti di grecale (vedi fig. 2) che, tra le altre cose, provocheranno sui litorali tirrenici cosentini venti di caduta forti o molto forti (punte anche di 90 km/h), mentre altrove spireranno moderati, o al più forti su litorali ionici reggini, catanzaresi e su crotonese. 

Si noti infine, sempre dalla fig. 1, che sul resto della Calabria il freddo sarà meno intenso registrandosi valori sui 0°/-1° a 1500 m slm. Questa netta divisione della Calabria è dovuta al fatto che l'aria si è parzialmente "continentalizzata", assumendo caratteristiche (quasi) "pellicolari": cioè "concentrando" il carico freddo soprattutto nei bassi strati. In tal modo, le montagne come la Sila, il Pollino e la catena costiera, riescono a fungere da barriera allo sfondamento dell'aria fredda, risparmiando, in parte, i territori a sud della Sila stessa.

In ogni caso, da un punto di vista delle precipitazioni, l'irruzione sarà abbastanza sterile, apportando deboli piogge sui versanti ionici cosentini e sul crotonese, e leggere nevicate su Pollino, Sila Grande e in particolar modo sulla Sila Greca (fig. 3) dove potrebbero scendere sino a quote basse: probabilmente anche i paesi di Longobucco e Bocchigliero (posti a quote intorno agli 800 m slm) potrebbero vedere fioccate e (forse) anche qualche leggera imbiancata.

Consigliamo comunque di seguire i nostri prossimi aggiornamenti sempre su www.meteoincalabria.com

Foto in copertina di Mimmo Ippolito

fig. 1

 

fig. 2

 

fig. 3

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button