Notizie Meteo

L’angolo degli utenti: nel sud Italia la prima metà di Febbraio è la più fredda

Articolo di Michele Macrì

Nel Sud Italia la prima metà di Febbraio è statisticamente il periodo piu’ freddo dell’anno. Ecco perchè.

E’ un dato di statistica climatologica che lascia poco spazio a dubbi. L’idea che sia dicembre o gennaio, il mese più freddo dell’inverno, solo per via delle giornate più corte dell’anno, è un’impressione sbagliata. Il periodo statisticamente più freddo dell’anno in Italia è quello compreso tra il 15 gennaio e il 15 febbraio.

In Italia il freddo è maggiore tra i mesi di Gennaio e Febbraio, e in particolare che la decade più fredda dell’anno varia a seconda della regione, tendendo a ritardare man mano che ci si sposta verso il Mezzogiorno. Se infatti nelle regioni del Nord Italia il periodo più freddo coincide solitamente con la prima decade di Gennaio, già sulle coste adriatiche, in Liguria e al Centro il picco del freddo si sposta tra la seconda e la terza decade del mese, a seconda delle regioni. Al Sud, invece, il periodo più gelido dell’Inverno spesso corrisponde con la prima decade di Febbraio.

Un ruolo importante lo gioca anche il mare intorno al nostro Paese, specie nelle regioni meridionali circondate dal Mar Mediterraneo. Come già detto in altri nostri articoli, un mare freddo aumenta la possibilità di condizioni fredde nelle regioni affacciate su di esso, infatti a Febbraio e anche Marzo il mare intorno all’Italia è freddo come non mai durante l’anno.

Come dicevamo il mare ha senza dubbio una capacità termica maggiore rispetto alla terraferma. Il calore immagazzinato nei mesi estivi viene liberato lentamente e solo alla fine dell’inverno l’acqua raggiunge una temperatura piuttosto bassa.

Nel mese di dicembre e nella prima parte di gennaio, il mare conserva ancora parte del calore accumulato durante il semestre caldo. Di conseguenza la sua azione mitigatrice risulta efficace, soprattutto per le coste.

Tra la fine di febbraio e l’inizio del mese di marzo, tutto il calore risulta ormai disperso e la temperatura dell’acqua raggiunge il minimo stagionale. Naturalmente anche nella restante primavera la temperatura dell’acqua risulta alquanto bassa e questo si ripercuote, ancora una volta, sul clima delle zone costiere.

Di seguito le temperature medie che si hanno nei primi 20 giorni di Febbraio in alcune città calabresi:

Reggio Calabria  8° – 14,6°

Catanzaro  5,6° – 11,1°

Cosenza  3,1° – 12°

Vibo Valentia  4,5° – 10°

Crotone  7,5° – 13,6°

Lamezia Terme  6,5° – 13,5°

Siderno – Locri  7,3° – 14,1°

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button