Notizie Meteo

L’anticiclone sposta temporaneamente la sua forza

La figura anticiclonica (fig.1) che sta proteggendo l’Europa centro-meridionale da più giorni, tende ad intensificarsi dall’entroterra marocchino ed algerino verso la penisola iberica e il mediterraneo occidentale. Tale manovra indurrà lo scorrimento di correnti fredde da nord in direzione del mar egeo ed in misura minore dello ionio. Il tutto si tradurrà in un calo termico generale tra le giornate di giovedì e venerdì e debole instabilità sui settori ionici centro-settentrionali.

Previsioni

Domani (fig.2), sereno o poco nuvoloso su cosentino e crotonese con tendenza ad aumento della nuvolosità in serata a partire da nord, parzialmente nuvoloso su catanzarese, tra parzialmente nuvoloso e nuvoloso su vibonese e reggino con possibili locali deboli piogge. Temperatura stazionaria.

Giovedì (fig.3), poco nuvoloso sui settori tirrenici, tra poco e parzialmente nuvoloso nelle aree interne, da parzialmente nuvoloso a nuvoloso sui settori ionici specie del cosentino, crotonese e sulla Sila greca senza tuttavia particolari fenomeni di rilevo se non possibili deboli piovaschi che sui rilievi esposti della Sila, visto il calo termico, potrebbero assumere carattere di debole nevischio. Temperatura in diminuzione

Mari e venti

Domani (fig.4), venti deboli da maestrale sul tirreno con mari quasi calmi, moderati su settore reggino e stretto con mare poco mosso, sullo ionio ventilazione moderata settentrionale con mari poco mossi, mosso il settore crotonese.

Giovedì (fig.5), ventilazione dai quadranti settentrionali ovunque, debole sul tirreno con mari poco mossi, moderata sullo ionio con mari: poco mosso il golfo di Corigliano, mosso il settore crotonese e catanzarese, tra mosso e molto mosso il settore reggino.

 

fig.1

 

fig.2

 

fig.3

 

fig.4

 

fig.5

 

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button