Notizie Meteo

Instabilità pomeridiana in espansione nei prossimi giorni

L’ulteriore spostamento dell’anticiclone europeo verso nordest, favorirà l’afflusso di correnti in quota orientali verso il mediterraneo centrale, capaci di far aumentare l’instabilità specie a partire dalla ore centrali della giornata soprattutto sul meridione della penisola.

Una situazione che, stando alle ultime proiezioni dei modelli matematici, si trascinerà molto probabilmente fino a metà della prossima settimana.

Domani, condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso, dal primo pomeriggio addensamenti più intensi lungo i rilievi interni in propagazione al settore tirrenico. Saranno possibili fenomeni di rovesci o temporali specie su: Pollino e Mule in sconfinamento alle aree costiere dell’alto tirreno cosentino; sulla Sila, in spostamento alla valle del Crati, valle del Savuto e Lametino; sulle Serre, in propagazione verso il settore tirrenico del vibonese ed aree tirreniche dell’alto reggino; su Aspromonte, con possibili sconfinamenti alla'area dello stretto.

Sui versanti ionici, fatta eccezione per i catanzarese, il cielo si manterrà sereno o poco nuvoloso. Temperature stazionarie.

Domenica, al mattino poco nuvoloso, da mezzogiorno rapido aumento della nuvolosità su tutte le aree interne. Saranno possibili fenomeni di rovesci o temporali che si genereranno sui rilievi di Pollino, Sila, Serre ed Aspromonte in propagazione alle aree interne e tirreniche. Andrà meglio sullo ionio, tranne il settore catanzarese, anch’esso soggetto a possibili rovesci. Temperature in lieve diminuzione.

 

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button