Notizie Meteo

Guasto autunnale alle porte per l’inizio della prossima settimana?

Sebbene l'estate 2016 sia terminata ufficialmente, da un punto di vista meteorologico, il 31 agosto, un tempo dai caratteri prettamente estivi continua ad interessare la Calabria grazie al dominio dell'anticiclone azzorriano; dominio che ormai dura, intervallato da brevi intervalli perturbati, da più di due mesi.

Questo tempo dai caratteri tipicamente estivi continuerà a vigere sulla Calabria almeno sino a lunedì 5 settembre: dopo, però si prospetta un guasto che al momento sembra davvero molto deciso.

Infatti (vedi fig. 1) l'azione di un vigoroso vortice depressionario, che dovrebbe originarsi domenica 4 settembre in pieno Oceano Atlantico e raggiungere l'Islanda martedì 6, provocherà una ficcante risalita dell'Anticiclone azzorriano sin verso le isole britanniche, con conseguente rilascio, dal flusso zonale polare principale, di una saccatura che dalla penisola Scandinàva si fionderà sull'Italia, isolandosi in cut-off ed originando una goccia di aria fredda in quota (con valori di temperatura di -15° a 500 hPa, cioè 5600 m slm), apportando un deciso peggioramento delle condizioni meteo soprattutto sul centro-sud Italia.

Tale goccia di aria fredda in quota, infatti, sarà capace di generare, sottovento alle Alpi, una bassa pressione al suolo di 1005 hPa centrata per martedì 6 sul centro Italia: tale bassa pressione, proprio a partire da martedì 6 settembre, dovrebbe apportare un deciso peggioramento del tempo anche sulla Calabria con precipitazioni sparse a carattere temporalesco (e forse anche grandinigene), accompagnato da un abbassamento delle temperature (con valori di +10°/+12° a 1400 m slm, cioè valori di inizio autunno) e vento moderato dapprima dai quadranti meridionali e poi da quelli occidentali capace, quindi, di aumentare considerevolmente anche il moto ondoso di tutti i bacini calabresi.

Insomma si preannuncia la prima perturbazione tipicamente autunnale della stagione!

Ovviamente questa è un'analisi che va ben oltre i limiti canonici (i famosi "tre giorni") che normalmente si impongono per avere previsioni affidabili; le linee di tendenza appena esposte, quindi, vanno prese con grande cautela: noi abbiamo semplicemente notato come i segnali provenienti dai modelli di previsione globali più importanti (l'americano GFS e l'europeo ECMWF) sembrano convergere tutti verso questo scenario.

Seguite sempre i nostri aggiornamenti su www.meteoincalabria.com!!!!

fig. 1

 

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button