Notizie Meteo

GIUGNO 2016: secondo mese di seguito (quasi) ovunque PIÙ FRESCO della media…

ECCOCI NUOVAMENTE CON I NOSTRI RESOCONTI CLIMATICI DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA CALABRESI…

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Multirischi della Calabria, analizziamo, pertanto, l’andamento climatico del mese di GIUGNO 2016.

1. INIZIAMO CON L’ANALIZZARE L’ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE…  

…fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

Città Temp. Minima Temp. Media Temp. Massima
Cosenza +15,5° +22,1° +28,8°
Crotone +20,0° +23,7° +27,6°
Catanzaro +18,0° +21,5° +25,7°
Vibo Valentia +16,7° +20,0° +23,9°
Reggio Calabria +20,3° +23,0° +26,6°

 

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (ben 13,2° di differenza tra le medie delle massime e delle minime) che mostra la media dei valori minimi più bassa (+15,5°) e la media dei valori massimi più alta (+28,8°) confermando le sue caratteristiche di città dal clima simil-continentale.

Le città con le più basse escursioni termiche, invece, è risultata Reggio Calabria (soli 6,3° di differenza tra le medie di minime e massime).

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta del mese è stata di 35,8° registrata il 16 giugno a Cosenza in occasione di quella velocissima quanto intensa “fiammata africana” che ha apportato sulla nostra regione la termica record di +28° a 850 hPa: si ricorda inoltre che, proprio nel capoluogo bruzio, la notte tra il 16 e il 17 giugno verrà ricordata per l’incredibile caldo con valori termici diffusamente sopra i 30° sino alle 3:00 e l’eccezionale picco di 35,5° registrato nella stazione di Cosenza (Via Popilia) tra la mezzanotte e l’1:00; la minima assoluta è stata invece di 10,8° registrati il 3 giugno a Cosenza (per vedere le massime e minime assolute di giugno 2016 per ogni capoluogo vedi fig.1).

1.3 Le città più fredde e calde

Se analizziamo i valori medi abbiamo che: la città capoluogo più calda è risultata Crotone (+23,7°) seguita da Reggio Calabria (+23,0°) (per vedere le temperature medie di giugno 2016 per ogni capoluogo vedi fig.2).

La città più fredda è risultata invece Vibo Valentia con una temperatura media di 20,0°. A ruota segue Catanzaro con 21,5°.

Si noti che tali risultati sono stati certamente condizionati, almeno per quanto riguarda le città della Calabria centro-settentrionale, da una seconda parte del mese che è stata decisamente più calda della media, e che è andata a “mitigare” una prima metà mese invece pesantemente sottomedia.

Seconda metà del mese sempre invece molto fresca (con anomalie quasi di 1° inferiori alle medie) per Vibo Valentia e Reggio Calabria.

Anomalia termica 

prima metà giugno 2016

Anomalia termica

seconda metà giugno 2016

Cosenza -1,0° +0,3°
Crotone +0,1° +0,7°
Catanzaro -0,5° +0,0°
Vibo Valentia -0,4° -0,9°
Reggio Calabria -0,9° -0,8°

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per il mese di giugno, vediamo che le temperature medie e le relative anomalie del 2016 sono:

Città Media di giugno

nel periodo 1987-2006

Anomalia termica di giugno 2016
Cosenza +22,4° -0,3°
Crotone +23,2° +0,5°
Catanzaro +21,8° -0,3°
Vibo Valentia (*) +20,6° (*) -0,6°
Reggio Calabria +23,9° -0,9°

 

(*) relativa al periodo 2000-2015

Per vedere su carta le anomalie termiche di giugno 2016 per ogni capoluogo vedi fig.3).

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE…

…fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

Città Pioggia mensile [mm] N° giorni di pioggia
Cosenza 6,6 4
Crotone 9 3
Catanzaro 11,6 6
Vibo Valentia 38,8 10
Reggio Calabria 22,8 6

Dati rappresentati in figura 4.

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. 5):

 

Città Media di precipitazioni

(giugno)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(giugno 2016)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(giugno 2016)

rispetto alla media 

Cosenza 23,5 -16,9 -72%
Crotone 9,3 -0,3 -3%
Catanzaro 18,3 -6,7 -37%
Vibo Valentia 18,9 +19,9 +105%
Reggio Calabria 9,5 +13,3 +140%

Insomma un mese di giugno 2016 piovoso soprattutto sul Tirreno reggino e vibonese, in media sulla Calabria centrale, secco su Cosenza.

 

2.2 Anomalie di giorni piovosi

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece:

Città Media di giorni piovosi

(giugno)

Anomalia di giorni piovosi

(giugno 2016)

Cosenza 3,1 +0,9
Crotone 1,2 +1,8
Catanzaro 2,5 +3,5
Vibo Valentia 2,5 +7,5
Reggio Calabria 1,7 +4,3

 

 

3. SINTESI CLIMATICA DI GIUGNO 2016 PER LE CITTA’ CAPOLUOGO CALABRESI

Dopo il mese di maggio, anche giugno 2016 è risultato FRESCO quasi ovunque con anomalie termiche che variano tra i -0,9° di Reggio Calabria e i -0,3° di Cosenza e Catanzaro, passando per i -0,6° di Vibo Valentia; unica eccezione Crotone che invece è stata più calda della media di +0,5°.

Da un punto di vista PLUVIOMETRICO si registra un mese molto piovoso soprattutto sulle città che si affacciano sul basso Tirreno, cioè Reggio Calabria e Vibo Valentia, con surplus di pioggia notevoli (rispettivamente +140% e +105%). Sostanzialmente nella media Crotone; in deficit invece Catanzaro (-37% rispetto alle medie) e soprattutto Cosenza con una piovosità mensile più bassa del 72% circa rispetto alla media del periodo.  

 

FIGURA 1

FIGURA 2

FIGURA 3

giugno 2016

FIGURA 4

giugno 2016

FIGURA 5

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button