Notizie Meteo

GENNAIO 2017 in Calabria: resoconto FINALE di un mese FREDDISSIMO!

ECCOCI NUOVAMENTE CON I NOSTRI RESOCONTI CLIMATICI DEI CAPOLUOGHI DI PROVINCIA CALABRESI…

Sulla base dei dati del Centro Funzionale Multirischi della Calabria, analizziamo, pertanto, l'andamento climatico del mese di GENNAIO 2017.

 

1. INIZIAMO CON L'ANALIZZARE L'ANDAMENTO DELLE TEMPERATURE…  

…fornendo per ogni città i valori medi mensili delle minime, delle medie e delle massime:

CittàTemp. MinimaTemp. MediaTemp. Massima
Cosenza+0,6°+4,5°+9,2°
Crotone+5,4°+8,4°+11,1°
Catanzaro+4,4°+6,6°+9,5°
Vibo Valentia+3,5°+5,7°+8,6°
Reggio Calabria+7,7°+10,0°+12,9°

 

1.1 Escursioni termiche

Come si può notare la più grande escursione termica spetta sempre alla città di Cosenza (8,7° di differenza tra le medie delle massime e delle minime).

Le città con la più bassa escursione termica, invece, sono risultate Reggio Calabria e Catanzaro (soli 5,1° di differenza tra le medie di minime e massime).

 

1.2 Massime e minime assolute

La massima assoluta del mese è stata di 16,6° registrata il 22 gennaio a Reggio Calabria. La minima assoluta è stata di ben -8,6° a Cosenza l'8 gennaio, che ricordiamo essere la seconda temperatura più bassa mai registrata a Cosenza, seconda solo ai -10° del 24 gennaio 1942 (per vedere le massime e minime assolute di gennaio 2017 per ogni capoluogo vedi fig.1).

Si noti che per "giorno di gelo" si intende una giornata durante la quale la temperatura raggiunge o scende sotto i 0°. 

Per "giorno di ghiaccio" si intende, invece, una giornata durante la quale nell'arco delle 24 ore la temperatura non sale mai oltre 0° (può al massimo eguagliarlo).

Ecco alcune curiosità:

Cosenza durante il mese di gennaio 2017 ha registrato ben 10 "giorni di gelo".

Catanzaro ha registrato 5 "giorni di gelo".

Vibo Valentia ha registrato 4 "giorni di gelo" e addirittura 1 "giornata di ghiaccio" il 7 gennaio quando la massima non superò i -0,8°.

 

Cosenza, per 17 volte, ha avuto valori di temperatura massima inferiori o uguali a 10°. Crotone 6 volte. Catanzaro 14 volte. Vibo Valentia ben 19 volte, mentre Reggio Calabria 4 volte.

 

Cosenza ha mostrato 3 giorni con temperatura media inferiore allo zero: 7 gennaio (-2,9°), 8 gennaio (-2,5°) e 10 gennaio (-0,2°).

Catanzaro ha mostrato 2 giorni con temperatura media inferiore allo zero: 7 gennaio (-1,2°) e 8 gennaio (-0,1°).

Anche Vibo Valentia ha mostrato 2 giorni con temperatura media inferiore allo zero: 7 gennaio (-1,7°) e 8 gennaio (-0,1°).

 

1.3 Le città più fredde e calde

Se analizziamo i valori medi abbiamo che: la città capoluogo più calda è risultata Reggio Calabria (+10,0°) seguita da Crotone (+8,4°) (per vedere le temperature medie di gennaio 2017 per ogni capoluogo vedi fig.2).

La città più fredda è risultata invece Cosenza con una temperatura media di soli 4,5° che mostra anche le temperature minime più basse (+0,6° di media). A ruota segue Vibo Valentia con 5,7° e più distanziata Catanzaro con 6,6°.

 

1.4 Anomalie di temperatura

Vediamo adesso quanto questi valori si discostano dalle medie del periodo.

Ebbene, analizzando i dati forniti sempre dal Centro Funzionale Mutlirischi della Calabria, per il ventennio 1987-2006, per il mese di gennaio, vediamo che le temperature medie e le relative anomalie del 2017 sono:

 

Città

Media di gennaio

nel periodo 1987-2006

Anomalia termica di gennaio 2017
Cosenza+4,5°– 3,0°
Crotone+8,4°– 1,5°
Catanzaro+6,6°– 2,2°
Vibo Valentia (*)+5,7° (*)– 2,5°
Reggio Calabria+10,0°– 1,9°

 

(*) relativa al periodo 2000-2015

Per vedere su carta le anomalie termiche di gennaio 2017 per ogni capoluogo vedi fig.3).

 

2. ANALIZZIAMO ORA LE PIOGGE…

…fornendo per ogni città i valori mensili di pioggia e il numero di giorni piovosi:

CittàPioggia mensile [mm]

N° giorni di pioggia

(giorni con pioggia giornaliera  0,2 mm)

Cosenza127,218
Crotone         189,615
Catanzaro347,619
Vibo Valentia 179,814
Reggio                     Calabria10517

Dati rappresentati in figura 4.

 

2.1 Anomalie di pioggia

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece (vedi fig. 5):

 

Città

Media di precipitazioni

(gennaio)

[mm]

Anomalia di precipitazione 

(gennaio 2017)

[mm]

Anomalia di precipitazione

(gennaio 2017)

rispetto alla media 

Cosenza98,3+ 28,9+ 29%
Crotone68+ 121,6+ 179%
Catanzaro107,2+ 240,4+ 224%
Vibo Valentia98,5+ 81,3+ 82%
Reggio Calabria75,2+ 29,8+ 40%

Insomma un mese di GENNAIO 2017 molto PIOVOSO quasi ovunque, ma su cui spicca il dato impressionante di Catanzaro, dove il 23 gennaio, in sole 24 ore, caddero ben 201 mm.

 

2.2 Anomalie di giorni piovosi

Le medie del periodo 1987-2006 (in questo caso è possibile analizzare anche i dati della città di Vibo Valentia) e le relative anomalie, risultano, invece:

 
Città

Media di giorni piovosi (*)

(gennaio)

Anomalia di giorni piovosi (*)

(gennaio 2017)

Cosenza9,5+ 8,5
Crotone6,6+ 8,4
Catanzaro9,8+ 9,2
Vibo Valentia9,5+ 4,5
Reggio Calabria9,5+ 7,5

(*) In questa sede si considera "giorno piovoso" quello con pioggia giornaliera  0,2 mm.

 

3. SINTESI CLIMATICA DI GENNAIO 2017 PER LE CITTA' CAPOLUOGO CALABRESI

Da un punto di vista TERMOMETRICO mese freddissimo ovunque con anomalie negative che vanno dai -3° di Cosenza ai -1,5° di Crotone.

Particolarmente cruento a Cosenza con una temperatura media mensile di +4,5°, pari alla media del gelido febbraio 2003, e seconda solo ai +4,3° media mensile del gennaio 1942. Quindi gennaio 2017 è stato il secondo mese più freddo mai registrato nel capoluogo bruzio  (si escludono gli anni 1970-1986 ritenuti inattendibili)

Ottima performance di freddo anche per Catanzaro che con +6,6° non batte nessun record, ma si avvicina di molto ai valori del gennaio 1954 con +5,7° (record assoluto) e, per restare ai giorni nostri, del febbraio 2003 con +6,2° del febbraio 1993 e del dicembre 1991 con +6,4°.

Vibo Valentia ha vissuto il 2° mese più freddo dall'inizio della registrazione delle sue temperature, cioè dal 2000. Quello più freddo in assoluto resta sempre il febbraio 2003 con una media di +5°.

Anche Reggio Calabria ha registrato un valore molto basso (+10°), vicino al record del febbraio 2003 con (+9,1°) e agli altri valori notevoli del gennaio 1954 (+9,2°), gennaio 1968 (+9,6°) e del febbraio 2005 (+9,9°).

 

Da un punto di vista PLUVIOMETRICO si registra un mese piovosissimo ovunque con surplus che vanno dal 30% di Cosenza ai 180% di Crotone, senza contare il picco straordinario (+224%) di Catanzaro che, il 23 gennaio, ha registrato in sole 24 ore una pioggia di 201 mm, generata da quel minimo depressionario tirrenico che tanti danni ha provocato su tutti i versanti ionici regionali.

Si segnalano, infine, le nevicate che hanno colpito quasi tutti i capoluoghi regionali: dalle fioccate senza accumuli di Vibo Valentia e Crotone, alla leggera imbiancata di Reggio Calabria del 7 gennaio (la seconda negli ultimi tre inverni!), alla seconda nevicata dell'inverno (accumulo di 5/6 cm) su Catanzaro città del 10/11 gennaio 2017, e alla prima nevicata dell'inverno su Cosenza città con 10 cm di accumulo sempre il 10/11 gennaio 2017.

 

Foto in copertina di Francesco Granato.

Zona: Silvana Mansio (Sila a 1450 m slm).

FIGURA 1

 

FIGURA 2

 

FIGURA 3

 

FIGURA 4

 

FIGURA 5

 

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button