Notizie Meteo

FREDDO SECCO ormai imminente: martedì previste anche nevicate, vediamo dove.

Siamo ormai a poche, pochissime ore, da un cambio netto della circolazione atmosferica sulla nostra regione.
Già da qualche ora hanno fatto irruzione, sul medio adriatico, le fredde correnti di grecale che, poi, nella notte fra lunedi e martedì irromperanno anche sulla Calabria apportando un brusco calo termico.
Proprio nella notte suddetta si registreranno precipitazioni sparse sulle aree ioniche cosentine, su crotonose, vibonese e reggino. In particolare, L'irruzione contemporanea di una isoterma di -2°/-3° alla quota isobarica di 850 hPa (cioè circa 1450 m slm) sul cosentino e crotonese, comporterà il verificarsi di deboli nevicate oltre i 1000 m slm su Pollino e Sila, in particolare modo sulla Sila Greca.
Durante la giornata di martedì 29, poi, i cieli si presenteranno poco o al più parzialmente nuvolosi ovunque senza fenomeni significativi.
Dal pomeriggio di martedì (fig. 1 tratta dal modello ad alta risoluzione WRF-EMM2 consultabile qui), infine, si dovrebbe registrare un nuovo aumento della nuvolosità sui versanti ionici cosentini e su crotonose, con deboli precipitazioni che, stante la presenza in loco di isoterme davvero notevoli di -5°/-6° (valori di pieno inverno), potrebbero essere nevose sino alle basse quote: 500/600 m slm, ma non si esclude, localmente, l'apparizione di qualche fiocco anche più in basso.
Ad esempio, i paesi di Longobucco (CS), Bocchigliero (CS), Campana (CS), Savelli (KR) e limitrofi, potrebbero vedere qualche fiocco di neve e forse essere anche leggermente imbiancate, così come qualche timido fiocchetto potrebbe intravedersi sin verso la parte più alta delle colline rossanesi e zone limitrofe
Il tutto poi dovrebbe esaurirsi gradualmente fra la notte e le prime ore del mattino di mercoledì 30 (fig. 2).

Si raccomanda, infine, massima prudenza sui litorali tirrenici cosentini e sul lametino dove, soprattutto per martedì, si prevedono venti forti, a tratti molto forti, di grecale.

fig. 1

 

fig. 2

 

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button