Notizie Meteo

Focus sul peggioramento di domenica: piogge diffuse e abbassamento delle temperature.

Come anticipato ormai da giorni, domenica 2 aprile la Calabria sarà investita da una perturbazione atlantica che, in affondamento sul bacino del Mediterraneo occidentale, ha generato una bassa pressione al suolo di 1010 hPa la quale, andando un po' a zonzo sul Tirreno, sarà capace convogliare correnti di scirocco e produrre diffusa instabilità sul nostro territorio.

La carta sinottica prevista per domani (dal Metoffice) è chiarissima: un fronte freddo (indicato dalla spessa linea blu) è pronto ad abbordare la nostra regione:

Le conseguenze, come detto, saranno immediate: lo scirocco convogliato dal minimo depressionario e il maestrale che irromperà dal Golfo di Biscaglia dovrebbero scontrarsi, nel pomeriggio di domenica, proprio sullo Ionio siciliano, andando a generare una pericolosa "linea di convergenza" tra due differenti masse d'aria (si veda figura successiva tratta dal modello ad alta risoluzione WRF-EMM2 elaborato da Meteocenter in esclusiva per noi di meteoincalabria.com, sui venti previsti per domani pomeriggio):

Il fresco maestrale tenderà a incunearsi sotto il caldo e umido scirocco, generando forti movimenti convettivi e quindi instabilizzando l'atmosfera, come si vede dal valore assunto dal cosiddetto indice K che, quando supera 40, indica l'alta probabilità di formazione di fenomeni temporaleschi intensi. La previsione di tale indice effettuata dal modello WRF-EMM2, indica altissimi valori proprio in corrispondenza della linea di convergenza sullo Ionio siciliano vista nella figura precedente:

 

I fenomeni attesi sulla Calabria

Le piogge previste dal modello ad alta risoluzione WRF-EMM2 sono presentate nelle prossime due figure; la prima indica le precipitazioni previste dalle 12:00 alle 18:00 di domenica 2 aprile, la seconda dalle 18:00 alle 24:00 (sempre dello stesso giorno): come si vede la Calabria intera sarà investita da piogge che però dovrebbero essere più intense ed abbondanti su reggino, vibonese e versanti ionici centro-meridionali in genere, dove potrebbero assumere anche carattere temporalesco, visto che le celle temporalesche in formazione al largo dello Ionio siciliano, analizzate in precedenza, tenderanno a risalire verso nord grazie ai venti in quota da SSE.

Invitiamo quindi alla prudenza i cittadini di Reggio Calabria, Catanzaro e Crotone.

L'area meno colpita, invece, dovrebbe coincidere grosso modo con la provincia di Cosenza, dove, sempre dal pomeriggio, sono comunque attese piogge.
 
Si noti, infine, che l'abbassamento termico indotto dal fresco maestrale che irromperà dal pomeriggio, dovrebbe provocare anche qualche nevicata sulle vette di Aspromonte e Sila.

 

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button