Notizie Meteo

19 anni fa, l’alluvione di Crotone

Il 14 ottobre 1996, la città di Crotone fu devastata da un alluvione causata dallo straripamento del torrente "Passovecchio" e del fiume "Esaro".

L'alluvione provocò 6 vittime.

I danni ammontarono a circa 2 miliardi delle vecchie lire.

Le notevoli portate che i due corsi d'acqua raggiunsero quell'infausto giorno (si ricorda che il fiume Esaro registrò una portata di picco di 1000 mc/s), furono sì provocate direttamente dalle ingenti piogge del 14 ottobre, ma queste ultime si verificarono dopo ben 10 giorni di precipitazioni abbondanti, come dimostrato dai dati giornalieri storici registrati alla stazione di Crotone:

il 3 ottobre caddero 115,2 mm

il 4 ottobre caddero 33 mm

il 5 ottobre caddero 20,6 mm

il 6 ottobre caddero 0,2 mm

il 7 ottobre caddero 0,2 mm

l'8 ottobre caddero 41 mm

il 9 ottobre caddero 0 mm

il 10 ottobre caddero 14,8 mm

l'11 ottobre caddero 0 mm

il 12 ottobre caddero 3,2 mm

il 13 ottobre caddero 0 mm

Quindi, alla vigilia dell'alluvione, giove pluvio aveva scaricato sulla città pitagorica già 228,2 mm di pioggia nei 10 giorni precedenti. Tale afflusso d'acqua dal cielo ebbe l'effetto di saturare i terreni dei bacini idrografici del "Passovecchio" e dell'"Esaro".

E così si giunse al fatidico 14 ottobre.

Molti furono gli eventi che si scatenarono nell'area in oggetto quel giorno:

– a nord di Crotone, dalle 7:00 alle 8:00, caddero 63 mm.

– nella città di Crotone, dalle 10:30 alle 11:30 caddero 72,8 mm (in totale quel giorno caddero poi 112,4 mm).

– a sud-ovest della città, il pluviografo di S.Anna registrò dalle 10:00 alle 11:40 ben 135,4 mm.

– ad Isola Capo Rizzuto, infine, caddero in 20 minuti (dalle 12:30 alle 12:50), ben 30 mm.

Come si può osservare, a pochi km di distanza in linea d'aria, si verificarono differenti eventi di pioggia con carattere di nubifragio (si ricorda che per "nubifragio" si intende una pioggia con intensità maggiore di 30 mm/ora): in particolare, la massima intensità si raggiunse a S. Anna con una intensità media dell'evento di circa 81 mm/ora per 1 ora e 40 minuti.

Piogge del genere, cadute su un terreno ormai saturo per le piogge dei 10 giorni precedenti, provocarono l'esondazione dei corsi d'acqua suddetti come mostrato dall'impressionate video visionabile qui.

E sei persone perirono.

 

www.meteoincalabria.com, per non dimenticare.

 

I dati esposti in quest'articolo sono tratti dal Camilab (Università della Calabria).

Un interessante reportage fotografico sull'alluvione del 14 ottobre, può essere visionato sul sito del fotoreporter Giuseppe Pipita, testimone diretto della tragedia di quel giorno. Dal suo sito abbiamo estratto l'immagine di copertina del presente articolo.

Tags

Ultimi Articoli

Back to top button